Lumen Festival 2017

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (3 Votes)

Dopo mesi di lavoro e con il coinvolgimento di piu’ di 60 comparse, la Band dei Gunash e Rami Jaffee realizzano con la casa di produzioni video Babylon Film il Videclip Ufficiale del singolo “Death Comes”.

 

I GUNASH nascono a 50 Km da Torino nel 2003 da un’ idea del cantante e chitarrista Ivano L. Zorgniotti alias “Zor” e del batterista Danilo Abaldo alias “Pannico”.

Dapprima come cover band dal nome e dall’ organico diversi, con cui svolgono un periodo d' intensa attività Live, ed in seguito un po’ alla volta si orientano su di un Rock Alternativo che risente d’ influenze punk, metal, grunge, stoner and prog (Nirvana, Soundgarden, Faith No More, Foo Fighters, Qotsa, Porcupine Tree, etc…).

Alla fine del 2005 pubblicano un disco omonimo per l’ etichetta New LM Records (Crotalo Edizioni Musicali) di Ravenna.

Dal 2008 la formazione è costituita dal cantante e chitarrista Ivano L. Zorgniotti alias “Zor”, che si occupa anche di arte figurativa, dal solido bassista Mauro Ippolito alias “Marlo” e dal batterista, percussionista e polistrumentista Danilo Abaldo alias “Pannico”.

Occasionalmente vi si aggiunge il violoncellista Marco Allocco, musicista di provata esperienza che ha fatto parte dell’ orchestra di Pavarotti in diverse edizioni del Pavarotti & Friends.

Nel 2012 i Gunash entrano nuovamente in Studio per la registrazione del nuovo lavoro discografico, intitolato "Same Old Nightmare", un concept album composto da 12 brani originali.

Il disco ha ricevuto la straordinaria partecipazione del famoso musicista americano RAMI JAFFEE, tastierista dei Foo Fighters e The Wallflowers (di cui membro fondatore con Jacob Dylan) e vincitore di 9 Grammy Awards con diversi progetti discografici.
Rami Jaffe ha registrato per il disco dei Gunash nei suoi fantastici Fonogenic Studios di Los Angeles ed il sound del suo Hammond B3 ha contribuito a colorare l’album dei Gunash.

Nel 2014 l’ album “Same Old Nightmare” è stato pubblicato e distribuito dalla prestigiosa Etichetta Indipendente italiana Go Down Records, con l’ uscita di numerose recensioni, passaggi ed interviste radio ed apprezzamenti a livello nazionale ed internazionale.
In seguito parte il Tour promozionale “Same Old Nightmare Tour”, durante il quale i Gunash partecipano anche all’ “Home Festival” di Treviso, insieme ad artisti di fama internazionale.

Nel 2015 i Gunash continuano il “Same Old Nightmare Tour” con diversi concerti in Italia, Spagna e Stati Uniti, tra i quali da menzionare il concerto come headliner al leggendario Whisky a Go Go di Los Angeles.

Durante il Tour Americano i Gunash registrano 3 singoli per il terzo album con la partecipazione di Rami Jaffee, presso i Fonogenic Studios di Los Angeles.

Nel 2016 la Band termina le registrazioni del terzo album “Great Expectations” entrando al Go Down Studio di Savignano sul Rubicone (FC) con Rami Jaffee come tastierista, ma questa volta anche in qualità di Produttore Artistico. L’ uscita del terzo album per Go Down Records è prevista per Marzo 2017.
Nell’ Agosto 2016 i Gunash pubblicano con Go Down Records l’ EP “SuperHeroes In Town”, che contiene i 3 singoli registrati a Los Angeles, presso i Fonogenic Studios di Rami Jaffee e Ran Pink, a cui seguono dei concerti estivi dei Gunash con Rami.

Intanto, dopo mesi di lavoro lla Band e Rami Jaffee realizzano con la casa di produzioni video Babylon Film il Videclip Ufficiale del singolo “Death Comes”, uscito il 20 febbraio 2017.

Il nome della band è un gioco di parole tra Ganesh (la divinità indiana con testa d’ elefante, dio della sapienza e protettore delle lettere e delle arti), Gunas, ossia le quattro fasi della materia in trasformazione dell’ alchimia indiana e la fusione delle parole inglesi Gun (pistola) e Ash (cenere); in definitiva, un misto di spiritualità ed essoterismo con la tetra contraddizione dei due termini anglosassoni, come a voler dimostrare che ogni concetto racchiude in sé il proprio opposto.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy