Seleziona Pagina

“IL POVERO DIAVOLO”: il singolo che anticipa il nuovo album di EFFE PUNTO dal titolo “COCCODRILLI”

“IL POVERO DIAVOLO”: il singolo che anticipa il nuovo album di EFFE PUNTO dal titolo “COCCODRILLI”

“Il Povero Diavolo è a tutti gli effetti un poveraccio, malcapitato nella storia dagli eventi più grandi di lui, e un poveretto, deciso ad assecondare la natura umana nelle sue abiezioni più elementari, per non ribellarsi mai davvero a nulla, nella commiserazione e nella sventura accettata e cercata come tale”.

Queste le parole di Effe Punto su “Il Povero Diavolo”, il suo primo  brano disponibile nei principali store digitali e sulle piattaforme di streaming. Dopo una lunga militanza nei Ministri, Effe Punto sta per pubblicare un nuovo album dal titolo “COCCODRILLI” che uscirà il 30 novembre per Labellascheggia. Accreditati nel disco Federico Dragogna (Ministri) e Andrea Sologni (Gazebo Penguins).

Di seguito i link dove è possibili trovare il singolo:

iTunes
Amazon
Google Play

Spotify
Deezer

COCCODRILLI
Coccodrilli è un concept album. Nel gergo giornalistico il “coccodrillo” è una sorta di necrologio, spesso scritto in anticipo, sotto forma di servizio televisivo, radiofonico o di giornale, sulla vita di personaggi noti, al fine di pubblicarlo appena giunta la notizia della loro morte.
Questo album è un’antologia di morti, presunte e apparenti, non verificate, assegnate in modo arbitrario, immaginate per puro compiacimento.
Sono ritratti, exempla, cronache, monologhi, favole, resoconti sul fallimento e il piacere che procura, sulla consolazione e la tranquillità che ne deriva.
È un vademecum su come vivere la propria morte con un “anticipo tremendo” in un’ottica grottesca e rovesciata dove assistiamo con gusto al diorama della nostra morte piena di vita, una wunderkammer di rinunce, di aspettative e di possibilità inespresse, una collezione di preziosi “non è colpa mia” , l’archivio dei ” momenti giusti”.

EFFE PUNTO
Effe Punto nasce a Milano nel 1984, l’anno della distopia da Grande Fratello per eccellenza, il centro ideale dell’attuale “classe disagiata”, la generazione nata borghese e allevata nella convinzione di poter migliorare la propria posizione nella piramide sociale, e che ha invece scoperto che quelli che considerava diritti sono in realtà privilegi e che non basteranno né l’impegno né il talento a difenderla dal terribile spettro del declassamento (Raffaele Alberto Ventura, Teoria della classe disagiata, minimum fax, settembre 2017).

Effe Punto si chiama Filippo Cecconi, ha militato nei Ministri dal 2009 al 2013, ha accompagnato Dente per il suo tour teatrale nel 2014 ed è fondatore dei Calamari, gruppo di cabaret situazionista.

Grazie alla Labellascheggia ha pubblicato nel 2014 Dinosauri, album solo in vinile che raccoglie le canzoni presenti in un precedente album s/t del 2008 e altre canzoni inedite.

Nel 2015 sempre per Labellascheggia esce Effepunto plays T.S.Eliot, quattro canzoni tratte dagli early poems del poeta naturalizzato inglese, con uno speciale artwork su carta da parati, in collaborazione con la William Morris & Co., e un cofanetto di meraviglie realizzato da artigiani della stampa (Lucio Passerini, Officina Tipografica Novepunti, Libri Finti Clandestini, Miss Goffetown).

Dopo una gestazione di due anni, dopo aver registrato tra le campagne di Correggio e Busseto e i marciapiedi di Milano, conclude il primo disco di soli inediti, Coccodrilli (Labellascheggia, 2017).

Circa l'autore

Share This