Seleziona Pagina

Lea: Ma oggi è solo lunedì

Lea: Ma oggi è solo lunedì

E’ uscito il 14 marzo il video del brano “Ma oggi è solo lunedì” della cantautrice campana Lea che fa parte dell’omonimo album.

Lea si avvicina alla musica da piccolissima, inizia a studiare chitarra classica, all’età di 6 anni, presso il Conservatorio di S. Pietro a Maiella di Napoli; dove conseguirà il diploma a 19 anni.

Nonostante il background classico si appassiona al rock, passando dalla chitarra classica a quella elettrica e dopo qualche tempo forma il suo primo gruppo musicale: “Heavy Rain”.
Insieme agli altri membri della band, nel giro di pochi mesi, riesce ad esibirsi live in molti locali della Campania: è l’emozione di stare a contatto con il pubblico che la spinge ad andare avanti e a coltivare ogni giorno la sua passione per la musica.

Vince, per ben due volte, il premio “Bianca d’Aponte”: nel 2010 come miglior compositrice e nel 2013 come migliore interprete.

La giovane ragazza campana è arrangiatrice dei suoi brani oltre che autrice di testo e musica; laureanda al Dams, presso la seconda università di Tor Vergata, si conferma un’artista a 360 gradi e oltre alla musica concentra la sua attenzione su letteratura e arte contemporanea. 

Di seguito, rispondendo alle nostre domande ci racconta del suo ultimo lavoro.

…Parlaci del nuovo singolo e video “Ma oggi è solo lunedì”

La canzone fa da matrice a tutto l’album: a volte è necessario allontanarsi dalle situazioni per averne una panoramica più chiara e guardare da prospettive diverse, non cercando di etichettare tutto; solo così un taglio profondo non ci farà pensare subito a qualcosa di negativo come una ferita ma anche ad una strada che può portarci lontano a scoprire la bellezza delle distanze e delle sfumature che la vita ci offre.

Il video si divide in due momenti, la prima parte è incentrata su quanto sia importante prendersi del tempo per fare le cose con la giusta cura mentre la seconda mi vede immersa in questo paesaggio pieno di colori meravigliosi, talmente belli da indurre lo spettatore a chiedersi se il tutto sia parte di un sogno o davvero possiamo “guadagnarci” e costruire la nostra strada partendo da tanta bellezza.

…Raccontaci dell’album “Lea”di cui fa parte il brano

E’ un lavoro che mi ha “rapita” per circa 4 anni. L’ho curato totalmente, dalla scrittura alla produzione artistica. Non a caso porta il mio nome, sono io, il mio punto di vista sulle cose. Un modo per mostrarmi davvero a chi vorrà ascoltare queste undici tracce, di cui quattro dedicate alle stagioni.

Come dichiarato più volte  la presenza di brani dedicati alle stagioni non è casuale: “ho dedicato una che ho impiegato a comporre”.

…Progetti futuri

Suonare suonare e suonare!

Circa l'autore

Share This