Seleziona Pagina

“The cat with the hat” il nuovo album di Daniele Sepe

“The cat with the hat” il nuovo album di Daniele Sepe

“The cat with the hat” è il nuovo disco di Daniele Sepe, uscito il 21 marzo. Si tratta del disco numero  ventotto di questo straordinario musicista e compositore napoletano.

 

Il disco è un omaggio al sassofonista Gato Barbieri, realizzato con brani che non fanno parte del repertorio dell’artista argentino ma, per dirla con le parole di Sepe

Nello scegliere cosa suonare non ho avuto dubbi: inutile ripercorrere brani suoi, giusto un paio, dopo tutto se uno vuole sentirli sente le sue versioni. Ma ho voluto scegliere una serie di brani, molti tradizionali, che ho sempre cercato di immaginare come li avesse suonati lui

 Daniele Sepe Parla del suo album:

Questo album nasce per caso. In realtà con Hamid abbiamo pronto un bellissimo concerto in combutta con Dean Bowman, tutto dedicato a Zappa. E quella era l’intenzione, fare l’album su Zappa.

Ma all’ultimo momento ho pensato che di omaggi a Zappa ce ne stanno a bizzeffe, e di gente più brava di me. Invece di Gato non si è ricordato nessuno. E tra l’altro io sono scarsissimo nel territorio dell’hard bop resuscitato degli ultimi anni, troppo tempo a suonare tammurriate, rebetikos e chacarere. Ma una cosa la so fa, dai tempi della Zeus: il nipote di Barbieri. Io so nipote di barbiere….

E quindi ho proposto ad Hamid di cambiare bersaglio. Lui, che bazzica il mondo del free, ha accettato subito. Poi in sala ha fatto conoscenza con Robertino Bastos, il brasiliano che militava in Brigada Internazionale, ed è nato l’ammore. Per l’occasione ho rimesso in pista un pò di musicisti argentini e brasileri che stavano in Brigada Internazionale, Roman, Arlen, Lagoa, e un po di amici che hanno avuto a che fa con Gato: Bollani e Gatto.

Nello scegliere cosa suonare non ho avuto dubbi: inutile ripercorrere brani suoi, giusto un paio, dopo tutto se uno vuole sentirli sente le sue versioni. Ma ho voluto scegliere una serie di brani, molti tradizionali, che ho sempre cercato di immaginare come li avesse suonati lui.

 

Musicisti presenti nel disco:

 

DANIELE SEPE Sax tenor sax, quena, vox

LAVINIA MANCUSI vox (4)

DARIO SANSONE vox (7)

ROBERTO LAGOA quena, percussion, vox (10)

ROBERTO COLELLA, Antonio De Luca, Carmine D’Aniello, Luca Casbarro vox

ROBERTO TRENCA cuatro, charango

DIEGO MORENO classic guitar

FRANCO GIACOIA electric guitar

PEPPE FRANA oud

RAFFAELE TISEO violin, viola

STEFANO BOLLANI pianoforte (3)

TOMMY DE PAOLA pianoforte, Rhodes, Hammond (1,2,4,6,7,8)

BRUNO PERSICO pianoforte (9) Rhodes (11)

PIERO DE ASMUNDIS Rhodes (2,9)

ANDRES BALBUCEA Rhodes (5)

ALESSANDRO D’ALESSANDRO organetto

ROMAN GOMEZ BANDONEON, pianoforte (6,7,10)

ALDO VIGORITO double bass

DAVIDE COSTAGLIOLA electric bass

ROBERTINHO BASTOS congas, berimbau, talking drum, percussion

ANTONELLO IANNOTTA percussion

ARLEN AZEVEDO percussion

NELLO ARZANESE percussion

ANTONIO MARASCIA percussion

HAMID DRAKE drums (1, 2 left side,4,5,6,7,8,9,10)

ROBERTO GATTO drums (2 right side,11)

CLAUDIO ROMANO drums (3)

Circa l'autore

Share This