Seleziona Pagina

Elisa Garbo re-inventa Madonna con la sua chitarra acustica

Elisa Garbo re-inventa Madonna in una cover strumentale di “Frozen”, il celebre brano della star Americana  del 1997 contenuto nell’album “Ray of Light”.

Elisa Garbo presenta un arrangiamento dalle sonorità ambient creato con il solo ausilio di una chitarra acustica e di una pedaliera Fractal FX8. Un approccio minimale che ha già caratterizzato le sue precedenti release, l’inedito “The Imperfect Circle” su tutte, e che approfondisce un continuo percorso di ricerca sonora. Il brano, in uscita per Emic Entertainment, è stato anticipato da un video suggestivo girato da Filippo Cantoni.

La scelta di “Frozen” non è casuale e, oltre a seguire una precisa scelta artistica di rielaborazione di grandi canzoni in chiave personale (tra le altre ricordiamo Lullaby dei The Cure, Hyperballad di Bjorke e Teardrop dei Massive Attack, ndr), è dettata da una profonda passione per Madonna:

Un’artista che mi ha accompagnata per gran parte della mia infanzia. Dischi come “Like a virgin” o “Like a prayer”, li ho letteralmente consumati! Ma il disco che più amo di Madonna, è “Ray of light” di cui ho amato non solo i brani, ma anche l’intera produzione”.

L’arrangiamento sperimentale di Elisa Garbo, che cammina sul filo sottile di un equilibrio fatto di atmosfere leggere e suoni onirici, regala nuova vita ad un brano iconico, proponendo una visione alternativa e mai banale.

Circa l'autore

Share This